Close

29 Giugno 2023

7 REGOLE PER GIRARE UN VIDEO CON LO SMARTPHONE

consigli-per-girare-un-video-con-lo-smartphone




Una delle frasi che sento ripetere più spesso negli ultimi anni è: “Che film hai girato?” o “L’ultimo film che ho girato…”. Ma cosa c’è di nuovo in queste affermazioni?

La novità risiede nel mezzo utilizzato per girare il film: gli smartphone! Girare un film con il proprio smartphone, infatti, è diventato estremamente popolare, soprattutto negli Stati Uniti, e sta conquistando sempre più consensi.

Questo è dimostrato dai numerosi festival dedicati, che stanno registrando un grande successo. Il più noto e importante è sicuramente l’Olleh International Smartphone Film Festival in Corea del Sud.

Non si tratta di una moda dell’ultimo anno, ma di un nuovo modo di fare cinema che ha convinto anche i più scettici. Girare un film con lo smartphone non è una scelta che entra in competizione con il cinema tradizionale, ma ha un proprio territorio ben definito.

In realtà, il primo lungometraggio realizzato interamente con uno smartphone risale al 2007. Si intitola SMS Sugar Man ed è stato girato con un ormai vecchio Sony Ericsson W900i. Sorprendentemente, sono riuscito a trovarlo!

Da allora, sono stati realizzati numerosi film, cortometraggi e videoclip musicali utilizzando gli smartphone.

Olive è un altro film girato completamente con un Nokia N8, al quale è stato però montato un obiettivo zoom da 35 mm. Puoi vedere i primi 5 minuti cliccando qui.

Un altro film da menzionare è Tangerine, che ha ricevuto grandi consensi da pubblico e critica tra quelli che definisco smartphonefilm. È del 2015 ed è stato girato interamente con un iPhone 5S.

Qui trovi il trailer 😉

Altri smartphonefilm diventati famosi includono Paranmanjan (Night Fishing) di Park Chan-wook, pluripremiato regista di Oldboy. È stato girato con un iPhone 4 e ha vinto l’Orso d’oro per il miglior cortometraggio al 61° Festival Internazionale del Cinema.

Qui trovi il backstage.

Un altro film molto interessante da citare è quello girato dal pluripremiato regista Steven Soderbergh. Il film, intitolato Unsane, è un thriller psicologico ed è stato girato interamente con un iPhone 7 in soli 10 giorni. Ecco il trailer del film.

Infine, prima di entrare nel vivo di quest’articolo, ti suggerisco di vedere il trailer del mio ultimo film-documentario che ho girato interamente con il mio iPhone 12PRO.

Si, ho girato anche io il mio film con lo smartphone! Devo dire che è stata una bellissima esperienza, anche perché, per la prima volta nella mia vita, ho girato completamente tutto da solo… e devo ammettere che è stato veramente elettrizzante!

Leggi anche:

Piaciuto? Nel video qui sotto, invece, ti presento la prima del film che è stata fatta ad Ancona!

 

In questa guida, ho deciso di elencare le principali regole che ti aiuteranno a realizzare il tuo primo film… beh, il tuo primo Mobile Movie o smartphonefilm, come preferisci chiamarlo.

A mio parere, c’è una sottile differenza tra i due termini, ma non è questo il luogo adatto per discuterne… quindi torniamo al tema principale.

Un consiglio: prendi un bel quaderno, una penna e segnati punto per punto tutto ciò a cui devi prestare attenzione quando realizzerai il tuo capolavoro!

Si comincia…


Leggi anche:


7 REGOLE PER GIRARE IL TUO VIDEO
CON LO SMARTPHONE

Come-girare-un-video-con-lo-smartphone

Prima di tutto, dovrai selezionare lo smartphone con cui desideri girare il video. Ciò non significa necessariamente che dovrai acquistarne uno nuovo. Quello che possiedi attualmente sarà sicuramente adatto. 😉

Tuttavia, se hai la possibilità di scegliere tra la vasta gamma di telefoni cellulari disponibili sul mercato, vorrei consigliarti i migliori smartphone per le riprese video:

1) Apple IPhone 12 PRO  (Video Test)

  • Display Super Retina XDR da 6,1″
  • A14 Bionic, il chip più veloce mai visto su uno smartphone
  • Sistema di fotocamere Pro da 12MP (ultra‑grandangolo, grandangolo, teleobiettivo) con estensione dello zoom ottico pari a 5x
  • Scanner LiDAR per esperienze AR ottimizzate e ritratti in modalità Notte
  • Fotocamera anteriore TrueDepth da 12MP con modalità Notte e registrazione video HDR a 4K in Dolby Vision
  • Resistenza all’acqua di grado IP68, la migliore del settore
  • Compatibilità con gli accessori MagSafe: si agganciano al volo per una ricarica wireless più veloce
  • iOS, con nuovi widget sulla schermata Home, nuova Libreria app, app clip e tanto altro

Leggi anche:

2) Apple IPhone 11  (Video Test)

  • Doppia fotocamera da 12MP (ultra‑grandangolo, grandangolo)
  • Zoom digitale fino a 5x
  • Resistenza ad acqua, schizzi e polvere
  • Display Retina HD – Widescreen retroilluminato LED da 4,7″ (diagonale)
  • Video in 4k a 60 fps

3) Apple IPhone 7  (Video Test)

  • Fotocamera da 12MP
  • Zoom digitale fino a 5x
  • Resistenza ad acqua, schizzi e polvere
  • Display Retina HD – Widescreen retroilluminato LED da 4,7″ (diagonale)

4) OnePlus 6  (Video Test)

  • Fotocamera da 16MP
  • Apertura focale f/1.7
  • Risoluzione video: 4K – 3840 x 2160 pixel
  • Resistenza ad acqua, schizzi e polvere
  • Display Optic AMOLED da 6.3 pollici

5) Huawei P10 64G (Video Test)

  • Sistema Operativo: Android 7 Nougat
  • Fotocamera: 20 MP mono +12 MP RGB, F2.2, stabilizzatore, doppio flash, autofocus laser, zoom ibrido 2x
  • Memoria: 64 GB espandibile con MicroSD da 256 GB

6) Samsung Galaxy S8 (Video Test)

  • Infinity Display SuperAMOLED da 5.8″, Quad HD+ (2960×1440 pixel), Dual Edge
  • Fotocamera anteriore 8 MP
  • Fotocamera posteriore 12 MP Dual Pixel
  • Processore Octa Core
  • Memoria 64 GB (espandibile con MicroSD fino a 256 GB)
  • RAM 4 GB
  • Batteria 3000 mAh
  • Certificazione IP68, riconoscimento dell’iride

7) G6 LG (VIDEO TEST)

  • Display FullVision da 5.7” con bordi sottilissimi per l’uso con una mano
  • Doppia fotocamera da 13 MP per foto grandangolari
  • Profilo in metallo e certificazione IP68, resistente e affidabile
  • Batteria da 3300 mAh integrata
  • Processore 64-bit Quad Core Snapdragon 821 fino a 2.35 GHz, RAM 4 GB

Come puoi notare, analizzando le specifiche tecniche di ciascuno smartphone, le differenze tra quelli elencati sono minime. Tuttavia, se desideri girare video di altissima qualità, il mio consiglio è di optare per l’iPhone.

– Ok Francesco, ma perché? –

Ti spiego brevemente: gli iPhone, a differenza degli altri smartphone, sono dotati di uno stabilizzatore ottico di ultima generazione, che permette di eliminare quasi completamente il micro-mosso. Ciò significa che potrai girare il tuo film anche in condizioni di scarsa luminosità senza dover utilizzare un treppiede.

Ti sembra poco?

Allora andiamo avanti. Se opti per un Iphone, avrai la possibilità di scegliere tra decine di applicazioni utili a rendere il tuo video perfetto.

A mio avviso, la migliore applicazione, è la mitica FILMIC PRO.

Insomma, ti ho convinto? No?

Perfetto, perché non era mia intenzione convincerti, ma piuttosto evidenziare alcune caratteristiche da considerare quando si intende girare un film. La stessa attenzione deve essere rivolta agli accessori aggiuntivi, quindi esaminiamoli insieme.

In questo articolo, desidero parlarti di un prodotto che mi ha entusiasmato al massimo. Posso garantirti che è davvero fantastico. Si tratta di un kit di lenti che può essere utilizzato con qualsiasi modello di smartphone.

Se non hai un budget limitato, ti consiglio di acquistare il kit completo, che include una custodia anti-pioggia, un supporto pratico per montare le lenti, una clip per scattare i selfie e quattro differenti lenti: un grandangolare che aumenta la larghezza dell’immagine del 40%, una lente per i ritratti, un fantastico fisheye e una lente macro per i primi piani estremi.

L’azienda che produce il kit è OLLOCLIP, puoi trovarla cliccando qui!

Oltre al kit di lenti, ti consiglio di acquistare anche un cavalletto, soprattutto se non possiedi un iPhone e non sei abituato a tenere una telecamera in mano. Inoltre, è fondamentale acquistare un microfono che migliorerà notevolmente la qualità dell’audio.

Tuttavia, parlerò di questo argomento più avanti.

Bene, finalmente iniziamo ad elencare le regole pratiche che ti saranno utili nella fase operativa.

1) CREA UNA BUONA ILLUMINAZIONE

Creare una buona illuminazione è sicuramente il primo suggerimento da seguire! Se nella tua squadra non hai un direttore della fotografia, ti consiglio di girare in luoghi molto luminosi. In questo modo eviterai che il rumore digitale aumenti nel tuo video.

Evita anche di puntare direttamente la fotocamera verso fonti di luce troppo intense, poiché ciò potrebbe causare una sovraesposizione dell’immagine. La maggior parte dei sensori degli smartphone non gestisce bene i cambiamenti repentini di luce.

La principale differenza tra uno smartphone e una telecamera è il sensore.

Mentre le telecamere di fascia media possono avere un sensore fino a 2/3 di pollice in diagonale, la maggior parte degli smartphone in commercio ha sensori molto più piccoli. Per evitare questo problema, cerca di utilizzare le funzioni di retroilluminazione e bilanciamento del bianco che molti smartphone hanno di default.

Un’altra funzione importante da utilizzare è la messa a fuoco manuale, che ti permetterà di mettere a fuoco il punto desiderato. Inoltre, una messa a fuoco corretta permette al sensore di registrare la luce più rapidamente, aumentando così la velocità nella ricerca della giusta esposizione.




2) REGISTRA IL VIDEO IN MODALITÀ ORIZZONTALE

Non mi stancherò mai di ripeterlo!

Registra i video tenendo sempre lo smartphone in posizione orizzontale. Purtroppo, molte persone hanno l’abitudine di registrare i video tenendo lo smartphone in verticale, e questo è un errore.

A meno che tu non voglia sorprendere i tuoi amici con un video spettacolare, ricordati sempre di ruotare lo smartphone in posizione orizzontale prima di premere il pulsante di registrazione.

In questo modo eviterai di fare brutte figure quando riprodurrai il video. Negli Stati Uniti, questo fenomeno è noto come “Sindrome del video verticale”, e un breve filmato può spiegare chiaramente di cosa si tratta.

Una soluzione? Guarda cliccando qui.

3) UTILIZZA SEMPRE DUE MANI

Può sembrare banale, ma ti assicuro che uno degli errori più comuni è quello di tenere lo smartphone con una sola mano.

E il risultato? Immagini mosse e sfocate.

Il mio consiglio è di tenere sempre il tuo smartphone con entrambe le mani. Mantieni i gomiti vicino al corpo e, se possibile, appoggia il dispositivo su una superficie stabile. A tal proposito, ti suggerisco anche di considerare l’acquisto di un cavalletto. Sul mercato ne troverai di ogni dimensione e per tutte le tasche.

Cavalletti-per-smartphone

4) NON UTILIZZARE MAI LO ZOOM DIGITALE

A meno che tu non disponga di uno smartphone con zoom ottico, evita assolutamente di utilizzare lo zoom sugli smartphone. E quando dico “evita”, intendo proprio evita!

Lo zoom digitale presente sugli smartphone non è un vero zoom ottico. In pratica, ciò che fa è prendere una porzione dell’immagine e ingrandirla artificialmente per simulare uno zoom. Questo comporta una perdita significativa di qualità dell’immagine.

Il risultato? Durante la fase di montaggio, ti ritroverai a camminare avanti e indietro per la stanza, nervosamente, chiedendoti perché non hai seguito il mio consiglio!

Hai bisogno di una prova pratica? Allora guarda questo video!

5) L’AUDIO È IMPORTANTE QUANTO IL VIDEO

Hai capito perfettamente!

Un video di qualità non può prescindere da un audio di buona qualità. A meno che tu non abbia pianificato di aggiungere una traccia audio pulita durante la fase di montaggio.

Purtroppo, la maggior parte dei microfoni integrati negli smartphone lascia molto a desiderare in termini di qualità. È comune sentire rumori fastidiosi come forti raffiche di vento che entrano nel microfono proprio durante i momenti cruciali del video.

Il mio consiglio è di registrare i tuoi video in ambienti silenziosi e tranquilli, ad esempio in casa. In alternativa, ti suggerisco di acquistare immediatamente un microfono esterno che potrà essere collegato direttamente al tuo smartphone.

Dovresti sapere che i professionisti del settore utilizzano sempre un dispositivo di registrazione separato dalla telecamera, anche durante le riprese cinematografiche!

Se hai la possibilità di acquistare un microfono esterno, non dimenticare mai di fare un “ciak” all’inizio di ogni scena. Questo ti aiuterà durante la fase di montaggio a sincronizzare il video con l’audio senza impazzire. 😉

Nel caso in cui non sia possibile acquistare un microfono esterno, ti consiglio di avvicinare la mano al microfono in caso di forte vento. In questo modo, eviterai che il rumore del vento entri direttamente nel microfono.


Leggi anche:

Articoli che potrebbero interessarti:


6) ASSICURATI DI AVERE IL TELEFONO CARICO

Capisco, anche questo consiglio può sembrare ovvio, ma ti assicuro che è molto importante! Succede spesso che il tuo smartphone ti lasci a piedi nei momenti più cruciali.

Hai provato decine di volte la scena, gli attori sono concentrati, il sole sta calando e hai solo 10 minuti rimanenti per girare la scena perfetta. Ma all’improvviso, zac, il telefono si spegne.

Vuoi risolvere anche questo problema?

Ecco cosa devi fare: sii sempre preparato. Assicurati di avere la batteria del telefono sempre carica e, soprattutto, verifica di avere abbastanza spazio di memoria per registrare in alta definizione (HD).

Ti consiglio inoltre di portare con te un caricabatterie portatile o un cavo di ricarica extra nel caso in cui la batteria si scarichi durante le riprese. In questo modo sarai sempre pronto ad affrontare qualsiasi situazione imprevista.

Non sottovalutare l’importanza di una batteria carica e di spazio sufficiente per salvare i tuoi video. Questi dettagli possono fare la differenza tra riuscire a catturare l’attimo perfetto e perdere l’opportunità.

Quindi, ricorda di tenere d’occhio la carica della batteria e la memoria disponibile prima di iniziare a girare.

7) ARCHIVIA LE IMMAGINI

Una volta terminata la giornata di riprese, è fondamentale archiviare gli scatti su un computer e fare un backup immediato, magari su un hard disk. Mi raccomando, non rimandare questa operazione al giorno successivo.

Durante la mia carriera, ho visto molti registi dimenticare di farlo… per poi pentirsene amaramente!

Il risultato? Gli imprevisti possono accadere in qualsiasi momento, e tutto ciò che hai girato potrebbe sparire. Una delle situazioni più comuni in queste circostanze è chiedersi: “Ma come è potuto succedere?” Per evitare tali misteri, è fondamentale fare sempre una copia di backup!

Chiudo con un metodo per ricordare le sette regole: associa ciascuna regola a uno dei sette nani, anche se nessuno si ricorda sempre tutti i nomi… Oppure puoi associare ogni regola ad un colore, come se fossero i sette colori dell’arcobaleno. Ricorda che per realizzare un film con il tuo smartphone, tutte le regole devono essere seguite.

Infine, una volta girato il tuo capolavoro, ti troverai di fronte a una nuova sfida: il montaggio!

Stai tranquillo, ne parleremo approfonditamente, ma prima di concludere, devo farti una domanda che spesso genera discussioni: a cosa dai più importanza e interesse, alla sceneggiatura, alle riprese o al montaggio?

Lascia la tua risposta nei commenti 😉

Metropolitaa-001


Seguimi sui miei canali social: Facebook, Twitter e Instagram


 

6 Comments on “7 REGOLE PER GIRARE UN VIDEO CON LO SMARTPHONE

Giorgio
11 Gennaio 2018 a 13:00

possiedo uno smartphone Samsung A5, non riesco a fare le riprese in orizzontale. Anche attivo l’opzione di rib altamento il video è comunque in verticale. Dipende dal tipo di cellulare ? Oppure vi è un modo che non conosco ?

Rispondi
Alfredo
3 Febbraio 2018 a 18:18

Grazie, ne farò buon uso e poi ti farò sapere, se lo vorrai . Ciao e grazie ancora.

Rispondi
Francesco Menghini
5 Febbraio 2018 a 13:21

Grazie a te Alfredo, certo che lo vorrò sapere anzi, te lo ordino! Un abbraccio e a presto

F

Rispondi
antonio miclavez
29 Dicembre 2018 a 21:07

grazie ! interessantissimo

Rispondi
Sara
6 Febbraio 2021 a 08:40

Molto interessante, vorrei però sapere come avere un buon audio, cosa si intende per microfono? Ho acquistato cuffie air liberty ma non funziona. Che cosa mi consiglia per un buon audio? Grazie

Rispondi
Francesco Menghini
6 Febbraio 2021 a 11:34

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *