Close

19 Settembre 2023

COME DIVENTARE UN CONTENT CREATOR DI SUCCESSO: LA GUIDA DEFINITIVA

come-diventare-un-creatore-di-contenuti





Nel mondo digitale in costante evoluzione, il ruolo del Content Creator sta emergendo come uno dei più dinamici e promettenti. Creare contenuti coinvolgenti e di valore è diventato infatti non solo un mezzo di espressione personale, ma anche una professione in crescita che offre delle opportunità di carriera senza precedenti.

Se hai mai sognato di condividere la tua passione, conoscenza o creatività con il mondo e allo stesso tempo guadagnare, sei nel posto giusto. Questo articolo, infatti, è una guida completa su come diventare un Content Creator di successo, passo dopo passo.

In questo post, esploreremo le fondamenta essenziali per iniziare il tuo viaggio nella creazione di contenuti, scoprirai come identificare la tua nicchia unica, scegliere le migliori piattaforme, pianificare strategie di contenuto vincenti, e molto altro.

Che tu desideri avventurarti nel mondo dei video su YouTube, scrivere blog, registrare podcast o dominare i social media, questa guida ti fornirà gli strumenti e le conoscenze necessarie per farlo con successo.


ATTENZIONE! ATTENZIONE!

Se desideri, posso offrirti delle consulenze personalizzate su come iniziare la tua carriera come Content Creator.

Questa sessione individuale ti fornirà una guida più dettagliata e orientata alle tue esigenze specifiche. Durante la consulenza, potremo esaminare i tuoi obiettivi, identificare la tua nicchia ideale e creare una strategia personalizzata per il tuo successo.

Inoltre, affronteremo dettagliatamente i passaggi chiave per sviluppare la tua presenza online, creare dei contenuti di alta qualità e promuovere il tuo marchio.

Sarà un’opportunità per porre delle domande, ricevere dei feedback personalizzati e superare qualsiasi ostacolo che possa sorgere nel tuo percorso di Content Creator.

La consulenza costa solamente 147€!!!

Se sei interessato a sfruttare questa opportunità, ti invito a contattarmi direttamente per ulteriori dettagli.

Sono qui per aiutarti a realizzare il tuo sogno di diventare un Content Creator di successo!

come-diventare-un-content-creator-di-successo


Leggi anche:

COME DIVENTARE UN CONTENT CREATOR: LA GUIDA DEFINITIVA

come-diventare-un-content-creator

Ecco i passi da fare:

  1. Identifica la tua nicchia
  2. Scegli una piattaforma
  3. Progetta un piano editoriale per i tuoi contenuti
  4. Definisci il tono di voce del tuo brand
  5. Sperimenti con degli strumenti di terze parti
  6. Crea un portfolio
  7. Aumenta il tuo seguito sui social network

1) IDENTIFICA LA TUA NICCHIA

Sia che tu decida di concentrarti sui video, sui post del blog o sul podcast, sarà essenziale seguire una serie di passaggi strategici per garantire che il tuo percorso come CONTENT CREATOR sia solido ed orientato al successo.

Sebbene questi passaggi possano essere flessibili nell’ordine di esecuzione, ci sono alcune fasi chiave, come la definizione del pubblico di destinazione, che dovresti considerare prioritariamente prima di procedere con le fasi successive.

Il punto di partenza cruciale in questa avventura sarà quello di individuare la tua vera passione. Chiediti cosa ti accende davvero, cosa ti fa sentire vivo e coinvolto. La passione sarà il motore trainante dei tuoi contenuti e renderà il tuo lavoro autentico ed emozionante.

Una volta identificata la tua passione, dedica del tempo ad esplorare i tuoi interessi correlati.

Elenca tutti gli argomenti o settori affini che suscitano il tuo interesse e che potrebbero anche affascinare gli altri. Questo processo ti aiuterà a restringere il campo e ad individuare il terreno fertile per la tua futura nicchia.

Osserva attentamente ciò che gli altri CONTENT CREATOR stanno facendo nella tua area di interesse. Questa analisi ti darà delle preziose informazioni su ciò che funziona nel tuo settore e su ciò che è già stato realizzato.

Cerca di individuare spazi non ancora esplorati o opportunità per distinguerti!

Quindi, prima di immergerti completamente nella creazione dei contenuti, sarà fondamentale definire chi è il tuo pubblico di destinazione. Chi sono queste persone che saranno affascinate dai tuoi contenuti? Quali sono i loro interessi, i loro bisogni e i loro problemi?

Queste informazioni saranno la tua bussola per creare dei contenuti altamente mirati che risuoneranno con il tuo pubblico!

Una volta esplorati i tuoi interessi, analizzata la concorrenza e definito il pubblico di destinazione, giunge il momento di scegliere la tua nicchia. La tua nicchia dovrebbe rappresentare un sottoinsieme specifico di un argomento più ampio.

Ad esempio, anziché concentrarti sull’intero settore della cucina, potresti specializzarti in cucina vegetariana per famiglie occupate.

Prima di impegnarti completamente nella tua nicchia, effettua una revisione finale. Assicurati che sia qualcosa che ti appassiona realmente e che esista un pubblico sufficientemente ampio da sostenere il tuo lavoro.

La tua nicchia dovrebbe essere abbastanza specifica da permetterti di emergere dalla massa, ma allo stesso tempo abbastanza ampia da attrarre un pubblico significativo.

barca-a-velafoto-gatto-002

2) SCEGLI UNA PIATTAFORMA

Il vantaggio dell’utilizzo delle piattaforme di social media è innegabile: hanno già una base di utenti fedeli.

Prendiamo ad esempio Facebook, con oltre 2 miliardi di utenti attivi. Il quadro è più o meno lo stesso per YouTube (con 2,6 miliardi di utenti), WhatsApp (con oltre 2 miliardi) e Instagram (con una stima di 2 miliardi di utenti).

Quindi, i social media rappresentano un punto di partenza eccezionale, poiché hai già un pubblico catturato.

Tuttavia, va sottolineato che, anche se potresti essere tentato di essere presente su tutte le piattaforme (e potrebbe valere la pena per una maggiore visibilità del tuo marchio), la scelta di concentrarti su una o due di queste ti aiuterà ad ottimizzare i tuoi sforzi ed energie, trasformandole in una fonte di grande successo.

Dopotutto, non avrebbe senso utilizzare Snapchat o TikTok se il tuo pubblico ideale sono gli imprenditori B2B.

Inoltre, è fondamentale considerare che non tutte le piattaforme social sono uguali. Non solo attraggono un pubblico diverso, ma alcune di esse sono state create per un tipo specifico di contenuto.

Ad esempio, WordPress è principalmente associato ai blog, mentre YouTube è indiscutibilmente la casa dei video. Ecco alcuni esempi di piattaforme social che i creatori di contenuti spesso utilizzano per aumentare la loro portata:

A) YOUTUBE

YouTube è il luogo ideale per il Vlogging.

I creatori di contenuti possono sfruttare questa piattaforma per una vasta gamma di video, come le dimostrazioni di prodotti, le recensioni, i tutorial e molto altro.

La versatilità di YouTube è evidente, e i contenuti video rappresentano una delle principali forme di intrattenimento digitale.

Quando le persone hanno poco tempo a disposizione, spesso preferiscono guardare un breve video piuttosto che leggere un articolo lungo.

Leggi anche:

B) INSTAGRAM

Nulla è più veloce e immediato di una foto o di un breve video!

E in questo contesto, Instagram eccelle. Un’immagine può comunicare in modo efficace ciò che spesso non si può esprimere con le parole. Questa piattaforma è ideale per condividere momenti istantanei, storie quotidiane e progetti creativi.

Le aziende possono utilizzare Instagram per promuovere prodotti e servizi, sfruttando il potere dell’immagine e la facilità con cui i post possono essere condivisi, rendendolo perfetto per il coinvolgimento del pubblico.

come diventare content creator su onlyfans

C) FACEBOOK

Facebook è da sempre una scelta flessibile per le aziende, poiché offre diverse opzioni di marketing.

Puoi pubblicare brevi articoli, condividere storie, caricare contenuti video e molto altro ancora. Questa versatilità lo rende un ottimo modo per promuovere un marchio o un servizio.

Inoltre, la possibilità di ripubblicare e condividere contenuti su Facebook rende questa piattaforma particolarmente efficace per generare coinvolgimento e interazioni con il tuo pubblico.

D) TIKTOK

TikTok è diventata rapidamente una delle piattaforme social più popolari al mondo, ed è particolarmente amata dai giovani utenti. Questa piattaforma è un ambiente ideale per i content creator che desiderano creare dei video brevi e coinvolgenti.

TikTok si distingue per diversi aspetti chiave che la rendono unico nel panorama dei social media.

Innanzitutto, è incentrato sui video creativi (i video che crei possono durare fino a 60 secondi mentre i video che carichi possono durare fino a 3 minuti.).

Questo limite di tempo stimola i creatori a condensare il loro messaggio in contenuti brevi e dinamici. I creators possono sperimentare con una varietà di formati, dalla musica di sottofondo alle sfide virali, passando per i tutorial e il contenuto comico.

La musica svolge un ruolo centrale su TikTok, e i creators possono scegliere brani popolari per accompagnare i loro video. Le sfide basate su hashtag sono una parte essenziale della piattaforma. I creators, infatti, possono lanciare le proprie sfide o partecipare a quelle esistenti.

Questo meccanismo incoraggia l’interazione degli utenti e aumenta la visibilità del contenuto. La virale natura di TikTok significa che i contenuti possono diventare virali in modo rapido e imprevedibile, offrendo ai creatori la possibilità di raggiungere un vasto pubblico in breve tempo.

F) BLOG

Iniziare un blog è un passo entusiasmante per i Content Creator che desiderano condividere le proprie idee, conoscenze ed esperienze con un pubblico online. Ci sono diverse opzioni tra cui scegliere, tra cui WordPress, Blogger, Tumblr e Medium, ognuna con le sue caratteristiche distintive.

Personalizzare il design del blog sarà un passo fondamentale per creare una buona prima impressione. Questo includerà la scelta del layout, del tema e dei colori che meglio rappresentano l’identità del blogger.

Scrivere degli articoli interessanti, informativi e ben strutturati sarà il secondo passo per coinvolgere il proprio pubblico. Mantenere una voce unica che rifletta la personalità del blogger contribuirà a distinguersi dagli altri.

Un blog di successo richiede impegno, costanza e la produzione di contenuti di alta qualità. Mantenere una voce autentica che si distingua dagli altri blogger sarà la chiave per costruire una base di lettori fedeli ed avere un impatto significativo nel proprio settore o nella propria nicchia.

Leggi anche:

F) PODCAST

Il podcast è un’opzione eccitante per i Content Creator che desiderano raggiungere un pubblico attraverso il formato audio. La prima decisione importante sarà la scelta del tema e del nome del podcast. Il tema dovrebbe essere chiaramente definito mentre il nome dovrebbe essere accattivante e in linea con il contenuto del podcast.

Successivamente, sarà essenziale investire in attrezzature di qualità, come un buon microfono e un software di editing audio, per garantire un suono chiaro e professionale. La pianificazione dei contenuti sarà fondamentale; crea un piano editoriale che elenchi gli argomenti degli episodi e le date di pubblicazione.

Coinvolgere gli ascoltatori sarà un passo importante; incoraggia il feedback e rispondi alle domande degli ascoltatori nel tuo podcast. Mantieni una frequenza regolare di pubblicazione per mantenere l’attenzione degli ascoltatori.

come diventare content creator instagram

Se desideri monetizzare il tuo podcast, prova ad esplora delle opportunità come le sponsorizzazioni, la pubblicità, Patreon o la vendita di prodotti correlati al podcast.

Un podcast richiede impegno e costanza, ma offre un modo potente per connettersi con il pubblico attraverso la voce. Mantieni una voce autentica e appassionata per distinguerti e costruire gradualmente una base di ascoltatori fedeli nel tempo.

Leggi anche:

G) LINKEDIN

LinkedIn è una piattaforma di social media professionale che può essere estremamente utile per i Content Creator che desiderano costruire una presenza online nel mondo degli affari e del lavoro. Inizia creando un profilo LinkedIn completo e accurato, assicurandoti di utilizzare una foto del profilo professionale e scrivendo un riassunto che rifletta chi sei e cosa fai.

Pubblica contenuti originali, articoli e post che siano rilevanti per il tuo settore e dimostrino la tua expertise. Condividi informazioni utili e aggiornamenti rilevanti.

Cerca e connettiti con altri professionisti del tuo settore per costruire una preziosa rete di contatti per opportunità future. Unisciti ai gruppi LinkedIn pertinenti al tuo campo e partecipa alle discussioni per connetterti con altre persone con interessi simili e condividere le tue opinioni.

LinkedIn è anche un ottimo luogo per cercare opportunità di lavoro o collaborazioni professionali, quindi monitora le offerte di lavoro e partecipa alle discussioni relative alle tue ambizioni lavorative.

Leggi anche:

Scegliere la piattaforma giusta dipende dalla tua nicchia, dai tuoi contenuti e dal tuo pubblico target.

Non esiste una risposta universale, ma una comprensione approfondita delle caratteristiche di ciascuna piattaforma ti aiuterà a prendere una decisione informata e a massimizzare l’impatto dei tuoi contenuti.

3) PROGETTA UN PIANO EDITORIALE PER I TUOI CONTENUTI

Un piano di contenuti è il fondamento della tua strategia di CONTENT CREATION ed è paragonabile ad un piano aziendale. Serve a stabilire le linee guida per affrontare una serie di scenari e, soprattutto, a garantire una coordinazione efficace.

In particolare, se stai lavorando come parte di un team di marketing più ampio, un piano di contenuti diventa un elemento essenziale. Questo strumento permette ai diversi team di lavorare in sinergia, garantendo che tutti siano allineati sugli obiettivi e le tempistiche.

Per facilitare la collaborazione, esistono degli eccellenti strumenti software di gestione dei progetti come Monday.com, Asana e Trello, che ti aiuteranno a mantenere le attività fluide e la comunicazione costante tra i membri del team.

L’uso di un piano di contenuti efficace è altrettanto prezioso per prepararti in anticipo su argomenti e eventi da coprire ogni mese. Ad esempio, se il tuo focus si concentra specificamente sui social media, potrai creare da solo modelli di calendario dei contenuti social.

come-creare-un-piano-editoriale-per-i-propri-contenuti

Anche se stai gestendo tutto da solo, un calendario unificato ti consentirà di osservare i tuoi post da una prospettiva strategica.

Ecco alcuni passi chiave per creare un piano di contenuti solido:

A) DEFINISCI GLI OBIETTIVI

Definire chiari obiettivi è un passo fondamentale nella tua strategia di CONTENT CREATION. Gli obiettivi infatti ti forniranno una direzione chiara e misurabile e ti aiuteranno a valutare il successo della tua attività.

Gli obiettivi dovranno essere:

  • Specifici e misurabili: gli obiettivi dovrebbero essere specifici e misurabili. Ad esempio, anziché un obiettivo generico come aumentare la visibilità online, potresti stabilire un obiettivo più specifico come aumentare il traffico organico al mio sito web del 20% entro sei mesi
  • Realistici e raggiungibili: gli obiettivi dovrebbero essere realistici e raggiungibili. Considera le tue risorse disponibili, il tuo pubblico e la tua nicchia. Impostare obiettivi irrealistici può portare a frustrazione e insuccessi
  • Temporizzati: gli obiettivi devono avere una scadenza. Ad esempio, aumentare il numero di follower su Instagram del 10% entro la fine dell’anno. Le scadenze ti aiuteranno a mantenere il focus e a misurare i progressi nel tempo
  • Legati alla tua strategia: gli obiettivi devono essere allineati alla tua strategia generale. Ad esempio, se la tua strategia è concentrata sulla costruzione di un pubblico fedele, gli obiettivi dovrebbero riflettere questo obiettivo specifico

B) GENERA IDEE DI CONTENUTI

Generare idee di contenuti creative ed efficaci è cruciale per mantenere il tuo pubblico coinvolto e soddisfatto. Ecco alcune strategie per stimolare la tua creatività e generare idee di contenuti interessanti:

  • Comprendi il tuo pubblico: prima di tutto, dovrai conoscere a fondo il tuo pubblico di destinazione. Quali sono i loro interessi, le loro esigenze e le loro sfide? Comprendere il tuo pubblico ti aiuterà a creare contenuti che siano rilevanti e utili per loro
  • Ispeziona i concorrenti: analizza i contenuti dei tuoi concorrenti nella stessa nicchia. Questo potrà darti un’idea di ciò che funziona e di ciò che manca nel tuo settore. Non copiare semplicemente ciò che fanno i tuoi concorrenti, ma cerca modi per migliorare e distinguerti
  • Crea contenuti evergreen: i contenuti evergreen sono quelli che rimangono rilevanti nel tempo. Ad esempio, guide dettagliate, tutorial o risorse educative. Questi contenuti potranno attirare costantemente traffico nel corso del tempo
  • Rispondi alle domande comuni: le domande poste frequentemente dal tuo pubblico rappresentano un’opportunità per creare contenuti che risolvano i loro dubbi. Puoi farlo attraverso articoli, video tutorial o podcast informativi
  • Trend e attualità: tieni d’occhio le tendenze e gli eventi attuali che possono essere correlati alla tua nicchia. Creare dei contenuti legati agli eventi in tempo reale potrà aumentare la tua visibilità e coinvolgere il pubblico
  • Storie ed esperienze personali: condividi storie ed esperienze personali rilevanti per la tua nicchia. Questo potrà aiutarti a creare un legame emotivo con il tuo pubblico e renderli più interessati ai tuoi contenuti.

Ricorda che la coerenza nella produzione di contenuti è essenziale.

Crea un calendario editoriale che ti aiuti a pianificare in anticipo e a mantenere una presenza costante online. Con un flusso continuo di idee di contenuti e un piano ben organizzato, sarai in grado di soddisfare le aspettative del tuo pubblico e raggiungere i tuoi obiettivi di CONTENT CREATION.

C) MONITORA ED OTTIMIZZA

Una strategia di CONTENT CREATION efficace non si ferma alla creazione dei contenuti, ma include anche il monitoraggio e l’ottimizzazione costante per migliorare le prestazioni.

Ecco come farlo:

  • Utilizza strumenti di Analisi: sfrutta gli strumenti di analisi delle prestazioni dei contenuti disponibili su diverse piattaforme (come Google Analytics, Insights di Facebook, YouTube Analytics, ecc.). Questi strumenti forniscono dati preziosi sulle visite, l’interazione e il coinvolgimento del pubblico
  • Stabilisci KPI chiari: definisci indicatori chiave di prestazione (KPI) che siano in linea con gli obiettivi della tua strategia. Ad esempio, se l’obiettivo è quello di aumentare il traffico al sito web, monitora il numero di visitatori, il tasso di rimbalzo e il tempo passato sul sito
  • Valuta i Risultati: analizza regolarmente i dati per valutare i risultati ottenuti dai tuoi contenuti. Cerca tendenze, modelli e metriche che ti indicano cosa funziona e cosa no
  • Ascolta il feedback del pubblico: prendi in considerazione il feedback del tuo pubblico. Le opinioni, i commenti e le recensioni possono darti preziose indicazioni su ciò che il tuo pubblico desidera o su eventuali miglioramenti necessari
  • A/B Testing: Esegui test A/B per confrontare due versioni diverse di un contenuto o di un elemento, come un titolo o una call to action. Questo ti aiuterà a scoprire quale versione funziona meglio
  • Ottimizza in base ai risultati: basandoti sui dati raccolti, apporta miglioramenti ai tuoi contenuti e alla tua strategia. Se scopri che certi tipi di contenuti o argomenti generano più interazioni, concentra maggiormente le tue risorse su di essi
  • Mantieni la coerenza: mantieni la coerenza nella pubblicazione dei contenuti. Un flusso costante di contenuti di alta qualità può contribuire a mantenere e ad aumentare il tuo pubblico
  • Rimani aggiornato: tieniti informato sulle tendenze e gli sviluppi nel tuo settore. Le dinamiche online cambiano rapidamente, e rimanere aggiornato ti aiuterà a rimanere rilevante

La chiave per una CONTENT CREATION di successo è la capacità di adattarsi in base ai dati e alle risposte del pubblico. Mantieni un approccio flessibile e aperto all’ottimizzazione continua.

Questo ti aiuterà a migliorare costantemente il tuo contenuto e a raggiungere i tuoi obiettivi con maggiore efficacia.

4) DEFINISCI IL TONO DI VOCE DEL TUO BRAND

La voce del marchio rappresenta il modo in cui un’azienda comunica con il suo pubblico target.

Per stabilire una voce autentica e coerente, sarà essenziale eseguire delle ricerche approfondite e condurre dei sondaggi tra i clienti.

Questi sforzi saranno fondamentali per comprendere appieno chi è il tuo pubblico target. Dovrai raccogliere informazioni chiave come l’età, il genere, la professione e la posizione geografica per creare una voce che risuoni con loro.

Ecco una guida passo passo su come creare un sondaggio tra i clienti:

A) DEFINISCI LO SCOPO DEL TUO SONDAGGIO

Prima di formulare un elenco di domande da rivolgere ai tuoi clienti, sarà essenziale porsi alcune domande preliminari fondamentali:

  1. Quali informazioni sto cercando di ottenere?: prima di tutto, dovrai chiarire quali informazioni specifiche stai cercando di acquisire tramite il sondaggio. Sarà importante definire con precisione gli obiettivi della ricerca
  2. Perché desidero avere queste informazioni?: rifletti sulle ragioni alla base della tua ricerca. Comprendere il motivo per cui desideri ottenere queste informazioni ti aiuterà ad orientare la progettazione del sondaggio
  3. Come utilizzerò questa conoscenza?: dovrai anche considerare come intenderai utilizzare le informazioni raccolte. Le risposte al sondaggio dovrebbero avere uno scopo specifico nella tua strategia aziendale

Molti CONTENT CREATOR tralasciano completamente questo passaggio preliminare e poi si chiedono perché i tassi di risposta ai sondaggi sono molto bassi. Inoltre, le poche risposte che ottengono spesso risultano così varie e ampie da rendere difficile qualsiasi tipo di classificazione utile.

Alcuni Content Creator commettono anche l’errore di definire l’obiettivo del loro sondaggio in modo troppo generico, come aumentare le vendite.

Sebbene l’aumento delle vendite sia un obiettivo importante, un buon sondaggio dovrebbe spiegare in modo dettagliato come verranno utilizzati i feedback raccolti e in che modo contribuiranno a raggiungere l’obiettivo.

Posti queste tre domande preliminari, non solo definirai in modo chiaro l’obiettivo del tuo sondaggio, ma preparerai anche il terreno per il successo nel raggiungimento di tale obiettivo.

B) INVIA IL SONDAGGIO AL PUBBLICO GIUSTO

Un’altra ragione per cui alcuni Content Creator registrano tassi di risposta inferiori alla media è l’invio del sondaggio al pubblico errato. Potrebbe sembrare ovvio indirizzare il tuo sondaggio ai tuoi clienti, ma in realtà non è così semplice.

Inoltre, in base all’obiettivo specifico del sondaggio definito nella fase iniziale, sarà fondamentale suddividere i tuoi clienti in diverse categorie.

Questa segmentazione ti consentirà di comunicare in modo più mirato i tuoi messaggi chiave e i sondaggi, migliorando così la connessione con il tuo pubblico, favorendo lo sviluppo di un coinvolgimento a lungo termine.

C) NEL SONDAGGIO PONI LE DOMANDE GIUSTE

Una volta definito lo scopo del sondaggio e identificati i clienti che desideri intervistare, arriverà il momento di scrivere le domande effettive che desideri rivolgere loro. In questa fase, sarà essenziale riflettere attentamente su quali domande forniranno le informazioni necessarie.

Le domande eccessivamente lunghe potranno causare affaticamento, mentre le domande non pertinenti tenderanno a confondere i partecipanti.

Pertanto, se nonostante l’attenzione dedicata ai primi due passaggi, i tassi di risposta rimangono bassi, è probabile che il problema risieda nelle domande stesse.




D) DISTRIBUISCI IL TUO SONDAGGIO AL MOMENTO GIUSTO

Qual è il miglior momento per inviare un sondaggio?

Questa è una domanda che mi viene posta frequentemente. Per rispondere, dobbiamo basarci sui dati di ricerca.

Tuttavia, suggerisco di pianificare l’invio del tuo sondaggio nei giorni tra martedì e giovedì, tra le 14:00 e le 17:00, quando il tasso di apertura è al suo massimo. Tieni presente che è altamente sconsigliabile inviare dei sondaggi durante il fine settimana.

E) AGISCI IMMEDIATAMENTE UNA VOLTA EFFETTUATO IL SONDAGGIO

Alcuni critici dei sondaggi tra i clienti sostengono che questi possano essere fastidiosi per i clienti.

Sebbene concordo pienamente sul fatto che chiedere frequentemente l’opinione dei clienti può risultare controproducente, ritengo che la peggiore forma di fastidio sia quella di chiedere il loro parere e poi non agire di conseguenza.

Grazie al Customer Experience (CX) Management, avrai la possibilità di agire tempestivamente in base ai risultati del tuo sondaggio per migliorare il tuo business.

Ad esempio, se un cliente assegna un punteggio NPS negativo, il sistema potrà automaticamente attivare un avviso per il suo account manager, consentendogli di intervenire e risolvere la situazione prima che diventi irrimediabile.

Customer Experience (CX) Management

5) SPERIMENTA CON DEGLI STRUMENTI DI TERZE PARTI

Quando investi in strumenti essenziali per la creazione di contenuti, come Canva, puoi notevolmente migliorare la qualità dei tuoi materiali. Alcuni tra i più diffusi, apprezzati e amati strumenti di terze parti dai creatori di contenuti includono:

A) SEMRUSH

SEMrush rappresenta un pilastro essenziale per qualsiasi creatore di contenuti che miri a consolidare la propria presenza online.

Questa piattaforma offre dei feedback preziosi che si rivelano fondamentali per il miglioramento della SEO, la gestione efficace dei contenuti, il PR, l’analisi di marketing e la ricerca delle parole chiave, solo per citare alcune delle sue potenti funzionalità.

content-creator-cosa-fa

In altre parole, SEMrush è una soluzione completa che si dimostra estremamente conveniente ed economica, mettendo a disposizione degli utenti una vasta gamma di strumenti e risorse per ottenere successo nella loro strategia di content creation e marketing digitale.

B) CANVA

Canva si distingue come un altro strumento eccezionale per la creazione di contenuti, offrendo la possibilità di realizzare delle presentazioni accattivanti, grafiche d’impatto, infografiche informative, poster creativi e molto altro ancora.

Ciò che rende Canva particolarmente attraente è la sua combinazione di convenienza (offre un generoso piano gratuito) e facilità d’uso, grazie al suo intuitivo editor drag-and-drop.

C) ADOBE CREATIVE CLOUD

Adobe Creative Cloud è una suite di software e servizi creativi sviluppata da Adobe Inc.

È ampiamente utilizzata da professionisti creativi, designer, fotografi, videomaker e Content Creator per la creazione e la gestione di contenuti digitali di alta qualità. Ecco alcuni dei principali componenti e funzionalità di Adobe Creative Cloud:

  1. Adobe Photoshop: Photoshop è uno dei programmi più famosi di Adobe e viene utilizzato per la modifica e il ritocco delle immagini. È ampiamente utilizzato per la grafica digitale, il fotoritocco e la creazione di immagini per web e stampa
  2. Adobe Illustrator: Illustrator è un’applicazione di grafica vettoriale che consente di creare loghi, illustrazioni, grafica per stampa e web, icone e molto altro. È ampiamente utilizzato per progetti che richiedono linee e forme definite con precisione
  3. Adobe InDesign: InDesign è un’applicazione di desktop publishing utilizzata per la creazione di layout di pagina per riviste, libri, brochure, e altro ancora. È una scelta popolare per la produzione di materiali stampati di alta qualità
  4. Adobe Premiere Pro: Premiere Pro è un software di montaggio video professionale che consente di creare e modificare video di alta qualità. È ampiamente utilizzato nell’editing video per film, programmi TV e contenuti online
  5. Adobe After Effects: After Effects è un software di animazione e compositing che permette di creare effetti speciali e animazioni avanzate per video, motion graphics e animazioni web
  6. Adobe Audition: Audition è un’applicazione per l’editing audio e il missaggio sonoro. È ampiamente utilizzato per la registrazione e la post-produzione audio in progetti video e podcast.
  7. Adobe XD: XD è uno strumento di progettazione e prototipazione per la progettazione di interfacce utente e esperienze utente (UI/UX). È ideale per la progettazione di siti web, app e interfacce utente interattive.
  8. Adobe Lightroom: Lightroom è un’applicazione di fotoritocco e gestione delle immagini ideale per i fotografi. Consente di organizzare, ritoccare e ottimizzare le immagini in modo efficiente.
  9. Adobe Spark: Spark è una suite di strumenti per la creazione di contenuti visivi, inclusi video, grafica e pagine web. È una scelta popolare per la creazione rapida di contenuti social media e visual storytelling.
  10. Adobe Stock: Adobe Stock è un servizio di risorse creative che offre accesso a milioni di immagini, video, illustrazioni e modelli di alta qualità da utilizzare nei progetti.

Creative Cloud offre un modello di sottoscrizione mensile o annuale che consente di accedere a tutti questi strumenti e servizi, con aggiornamenti regolari e accesso al cloud Adobe per la sincronizzazione e il backup dei progetti.

È una soluzione completa per Content Creator e professionisti creativi che cercano di portare la loro creatività al livello successivo!

Francesco-Menghini-1002 Francesco-Menghini-1001 Francesco-Menghini-1000

6) CREA UN PORTFOLIO

Tutti i Content Creator necessitano di un portfolio in cui possano esporre la propria esperienza, il talento e le testimonianze dei clienti soddisfatti.

Se ti trovi nel settore della creazione di contenuti, attribuire tempo ed attenzione alla creazione di un portfolio diventa ancora più cruciale, poiché deve trasmettere efficacemente la tua perizia e le tue singolari competenze.

Oltre ad includere esempi dei tuoi progetti di maggior successo, è consigliabile integrare informazioni simili ad una pagina Chi sono, al fine di consentire ai potenziali clienti di acquisire una comprensione più profonda della tua voce e del tuo stile distintivo di branding.

A) MOSTRA IL TUO LAVORO

Un portfolio online rappresenta uno strumento cruciale per presentare il proprio lavoro ai potenziali clienti e ai futuri datori di lavoro. Ad esempio, se sei uno scrittore, il tuo obiettivo potrebbe essere quello di evidenziare le varie nicchie e le pubblicazioni per cui hai contribuito.

Se operi come giornalista, potresti desiderare di mettere in mostra il vasto volume di contenuti che hai creato nel corso degli anni.

Nel caso tu lavorassi nel campo del Content Marketing, invece, il tuo portfolio dovrebbe diventare un mezzo per illustrare i tuoi esempi di lavoro, dimostrando la tua conoscenza aggiornata delle tendenze degli algoritmi e gli obiettivi raggiunti.

Indipendentemente dal settore in cui operi, un portfolio è la piattaforma che sintetizza tutto il tuo lavoro in un formato coerente e comprensibile, offrendo ai clienti l’opportunità di esaminarlo con facilità.

B) PROTEGGI IL TUO LAVORO

I Creators di tutto il mondo si sono improvvisamente ritrovati privati dell’accesso ai propri progetti quando delle piattaforme hanno deciso che il loro lavoro violava delle regole spesso incomprensibili.

Creators di video hanno visto i loro canali YouTube sospesi, mentre esperti di marketing hanno scoperto che i loro account Twitter personali venivano bloccati.

È importante tenere a mente che, anche se hai creato dei contenuti per queste piattaforme, alla fine sono queste grandi aziende che controllano l’accesso ai tuoi lavori.

Ecco perché è di estrema importanza eseguire sempre un backup del proprio lavoro. I portfolio digitali rappresentano un ottimo modo per proteggere, preservare e garantire la continuità della tua carriera. Sono una soluzione che ti consentirà di mostrare le tue competenze e di isolarti dagli imprevisti del mondo online.

Dedichi tanto tempo alla creazione di contenuti, che costituisce il cuore della tua professione, e per questo motivo è essenziale avere uno spazio protetto che ti permetta di creare e di esprimere la tua creatività. Il backup dovrebbe avvenire in modo automatico, senza doverci pensare costantemente.

Leggi anche:

C) DOVE CREARE UN PORTFOLIO DI CONTENUTI

Un portfolio deve non solo essere esteticamente gradevole, ma deve anche caricarsi rapidamente, organizzare le informazioni in modo professionale ed offrire una facile consultazione.

A seconda del tuo settore e delle tue esigenze, ci sono diverse risorse online da considerare.

Siti come WordPress, Medium e Wix sono ottime opzioni se desideri una soluzione gratuita senza la necessità di conoscenze di codifica. Tuttavia, tieni presente che la configurazione potrebbe richiedere un certo impegno di tempo.

Se sei un designer o ti occupi di web design, Behance, Dribbble e Adobe Portfolio rappresentano ottime scelte per creare un portfolio impressionante.

7) AUMENTA IL TUO SEGUITO SUI SOCIAL NETWORK

I social media sono come dei ponti digitali che consentono di stabilire connessioni autentiche con il tuo pubblico di riferimento. Possedere una solida presenza sui social media non solo ti permetterà di raggiungere un vasto pubblico, ma contribuisce anche a consolidare la credibilità dei tuoi servizi.

Anche se non hai l’obiettivo di diventare un influencer, è comunque essenziale dedicare del tempo alla creazione di contenuti per promuovere il tuo marchio su piattaforme come Instagram, LinkedIn, Facebook, e altre.

Questo approccio rappresenta inoltre un modo efficace per generare prove sociali e dimostrare il valore dei tuoi servizi.




CONCLUSIONI

Diventare un Content Creator è un percorso emozionante e dinamico che offre infinite possibilità di espressione creativa e successo professionale. Dalle piattaforme di social media ai blog, dai podcast ai video, il mondo digitale è il tuo palcoscenico per condividere la tua passione, le tue conoscenze e la tua creatività con il mondo intero.

Nel corso di questa guida, abbiamo esplorato i fondamentali per avviare la tua carriera di Content Creator: dalla scelta della tua nicchia e piattaforma preferita, alla creazione di un piano di contenuti vincente, fino alla promozione della tua presenza online attraverso i social media e altre risorse digitali.

Ora, sei armato di conoscenze e strumenti per iniziare il tuo viaggio.

Tuttavia, ricorda che il successo nel mondo della creazione di contenuti richiede tempo, dedizione e costante apprendimento. Non avere paura di sperimentare, adattarti alle tendenze in evoluzione e migliorare costantemente le tue abilità.

Infine, il segreto per diventare un Content Creator di successo risiede nella passione e nell’autenticità. La tua voce unica è ciò che ti distingue dagli altri, quindi non temere di essere te stesso e di condividere ciò che ti appassiona veramente.

Che tu stia cercando di ispirare, educare o intrattenere, il tuo impatto nel mondo della creazione di contenuti può essere profondo e duraturo.

Quindi, prendi il tuo equipaggiamento, metti in moto la tua creatività e inizia a condividere il tuo mondo con gli altri. Il tuo viaggio come Content Creator è appena iniziato, e il mondo digitale è pronto ad accoglierti a braccia aperte.

Buona creazione!

la-solitudine


Seguimi sui miei canali social: Facebook, Twitter e Instagram


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

fotografia con lo smartphone

LA FOTOGRAFIA CON LO SMARTPHONE

Crea immagini straordinarie con il tuo telefono